News

Lightroom e il segreto per utilizzarlo al meglio

Ti appassioni alla fotografia. Compri una macchina per cominciare a muovere i primi passi in questo mondo. Cerchi di capire il funzionamento della post produzione. Cominci con Photoshop e senti parlare bene di Lightroom.

Hai fatto la scelta giusta, perché il software supporta i file RAW di tutte le fotocamere.

Puoi usarlo anche nella versione mobile e l’interfaccia è molto intuitiva.

Dopo l’installazione, (puoi provarlo gratis per sette giorni), visualizzerai i pannelli informativi che presentano le caratteristiche del programma: col pulsante (>) sfogli le schede e con il pulsante (✓) le chiudi.

In alto a sinistra il pulsante (+)  per importare nuove foto e quello a forma di cassettiera per sceglierne l’organizzazione.

Nella toolbar a destra ci sono gli strumenti necessari per modificare le foto e poi ci sono nella parte superiore e inferiore della finestra i pulsanti per modificare la visualizzazione delle foto.

Per importare delle foto bisogna cliccare sul pulsante (+), selezionare la cartella con le immagini che vuoi ritoccare, cliccare sul bottone azzurro in alto a destra e attendere che l’importazione abbia successo.

Finita l’importazione, puoi organizzare gli scatti come meglio credi cliccando sull’icona della cassettiera e scegliere il tipo di visuale che intendi attivare (Griglia foto, Griglia con celle, Dettagli). Se vuoi ordinare le foto all’interno di una raccolta sincronizzata in Cloud puoi cliccare su “Aggiungi Album”.

Passiamo al ritocco. Seleziona la foto dal menu in basso e utilizza gli strumenti sulla sinistra.

Per modificare i parametri della foto, clicca sul pulsante che raffigura le tre barre di regolazione in alto a destra. Da questo pulsante è tutto regolabile: luci, ombre, bilanciamento del bianco, ecc.

Per il ritaglio: cliccare il pulsante “Ritaglia” in alto a destra e spostare il cursore per raddrizzare la foto nel riquadro che si apre. Cliccando su “Automatico” l’operazione viene fatta per l’appunto automaticamente e con i pulsanti “ruota” e “rifletti” logicamente si ruotano e si riflettono le foto. Per effettuare il ritaglio, clicca sul barre grigie che stanno sul perimetro e sugli angoli dello scatto, ed esegui il ritaglio che preferisci trascinando il mouse nella posizione che hai scelto. Una volta finito, premere invio ed il ritaglio è effettuato.

Rimuovere i difetti è semplicissimo: basta utilizzare lo strumento Pennello Correttivo. Cliccare sull’icona del cerotto che si trova a destra della toolbar, seleziona le caratteristiche del pennello, evidenzia l’area in cui è presente il difetto e questo verrà eliminato. Se così non fosse dovete controllare le caratteristiche del pennello e modificarle per ottenere il risultato desiderato.

E’ possibile ritoccare anche una porzione di foto. Basta cliccare sull’icona del pennello che sta a destra e passare con il cursore sull’area interessata e da lì modificare i parametri della foto.

Manca solo la fase di esportazione:aprire il menu file, selezionare la voce “Salva in…” scegliere formato, dimensione e posizione e premere sul bottone azzurro “Salva”.

Quelle che ti ho appena descritto sono delle funzioni base e devi perderci comunque parecchio tempo prima di diventare esperto e padroneggiare tutti i meccanismi legati alla post produzione per produrre delle foto di grandissima qualità, richieste dal mercato e ben pagate.

Esiste una scorciatoia, imperdibile per chi vuole ottenere dei risultati velocemente.

Il workshop di Fernando Cerrone, che si terrà a Venezia nei giorni 1-2 aprile. Un’occasione imperdibile per bruciare le tappe e presentarti al mercato con scatti mozzafiato.

 

 

 

 

About the author

Alessio Perigli

Alessio Perigli

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.